I posti del cuore – Farinascere

A meno di 10 minuti a piedi da Coworking Lab, ecco la pizzeria che non vi aspettate. All’apparenza sobria e spartana, Farinascere invece vi accoglie con il calore dei suoi proprietari, che in quanto originari della Sardegna, non possono fare a meno di irretirvi con la loro simpatia, mettendo in campo tutta la proverbiale ospitalità dell’isola.

L’apertura della pizzeria Farinascere è stata soprattutto una sfida. Una sfida in tutti i sensi. A partire dalla location nel bel mezzo del quartiere Lambrate, che i due futuri proprietari individuano in una vecchia autorimessa dalle notevoli potenzialità. Il prezzo accessibile e la posizione in uno dei quartiere oggetto di una solida riqualificazione urbana appare subito come l’opportunità di realizzare il sogno di una vita: diventare ristoratori, gestendo in toto la propria pizzeria.

Simone e Nicholas, amici fin da bambini, hanno infatti un lavoro a tempo indeterminato, ma sognano in grande. E nonostante tutti li sconsiglino di abbandonare un posto di lavoro sicuro, loro vogliono di più. In effetti è un po’ che ci pensano. Simone viene da una famiglia di ristoratori e lavora come pizzaiolo da quasi 15 anni, Nicholas opera invece nel campo del marketing digitale. “Insieme saremmo una forza!”, pensano.

E così, nel maggio 2018, ecco che apre la pizzeria Farinascere, con i due amici impegnati in prima persona nella gestione e nello sviluppo dell’azienda. Certo, all’inizio le difficoltà sembrano insormontabili. L’avviamento, prima, e la pandemia, subito dopo, mettono a dura prova i due neo-imprenditori, che però non si danno per vinti e superano il periodo difficile. Come? Puntando tutto sulla qualità!

Simone è un pizzaiolo di lungo corso e la sua pizza può contare su un tasso di idratazione che oscilla dal 70 al 75%, un fatto, questo, che gli consente di sfornare pizze dalla pasta leggerissima, asciutta e vaporosa allo stesso tempo. Ma cosa sarebbe la pizza senza il condimento?

I due si svegliano molto presto tutte le mattine, per andare a comprare i migliori alimenti freschi con cui farcire le loro pizze. Già, pensate, nel loro locale non vi sono freezer! La loro politica è quella di utilizzare solo verdure ed alimenti di stagione, contribuendo in questo modo a diffondere una sana cultura gastronomica basata sulla stagionalità.

Nel loro menu non mancano ovviamente le pizze della tradizione, dalla Margherita alla Capricciosa, ma i loro punti di forza sono ciò che loro stessi chiamano “Pizze della Rivoluzione”, quelle in cui danno il meglio di sé. Qualità, creatività e abbinamenti, appunto, rivoluzionari vi permetteranno di sconfinare in gusti mai provati prima, scoprendo l’inebriante sapore di una pizza realizzata con gli ingredienti tipici della Pasta alla Carbonara romana o facendo un salto a Tropea, perdendovi nel carattere deciso ma soave di una piazza a base di cipolle rosse e bottarga di tonno.

Pizze fritte, calzoni e panini completano un’offerta già di per sé completa, che vi accompagnerà sino al momento del dolce, quando i due proprietari vi inviteranno a scegliere fra una pastiera napoletana, un cheesecake o dei succulenti cannoli siciliani. Questa meraviglia è a due passi da Coworking Lab: non è un’ottima idea per prendervi un break, fra una video call e una email?

guarda il sito: Farinascere

Bando Digital Export 2022

Cos’è

Il Sistema camerale lombardo e Regione Lombardia intendono sostenere le MPMI lombarde nello sviluppo e consolidamento della propria posizione sul mercato internazionale tramite il Bando Digital Export 2022 che aprirà dalle ore 11.00 del 9 maggio 2022 fino alle ore 12.00 del 17 giugno 2022.

A chi si rivolge

Le MPMI lombarde iscritte ed attive al Registro delle Imprese (che non abbiano beneficiato in passato dei bandi “E-commerce 2021” di Unioncamere Lombardia, “E-commerce per i mercati internazionali 2021” della Camera di commercio di Mantova e Bando Connessi edizioni 2021 e 2022 della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi).

Obiettivi

Il bando prevede il sostegno delle MPMI lombarde per lo sviluppo del proprio business all’estero attraverso un duplice intervento:

  • l’impiego di un DEM (Digital Export Manager) che predisponga una strategia di espansione sui mercati esteri tramite l’utilizzo degli strumenti digitali;
  • l’utilizzo dello strumento dell’E-commerce, incentivando l’accesso a piattaforme cross border (B2B e/o B2C) e i sistemi e-commerce proprietari (siti e/o app mobile). 

Cosa finanzia

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto a parziale copertura delle spese sostenute (al netto di IVA) come da tabella sottostante, con due diverse tipologie di intervento.

(*) sommatoria delle spese ammissibili obbligatoriamente da sostenere a pena di decadenza dal contributo

(**) importi di spesa al di sopra dei quali il contributo riconoscibile resta invariato, è comunque possibile effettuare una spesa maggiore.

Entrambi gli interventi sono necessari, non è possibile richiedere solo uno dei due.

Per la parte “DEM”, il contributo è forfettario e pari a € 3.000 a fronte di una spesa almeno pari a € 6.000,00 per le voci di spesa indicate in seguito. Per la parte “E-commerce”, il contributo è invece variabile in funzione della spesa effettivamente sostenuta fino ad un massimo di € 5.000,00. Il contributo massimo riconoscibile per ciascuna impresa è quindi pari a € 8.000,00.

Ogni soggetto richiedente può presentare una sola richiesta di contributo.

Termini e modalità di presentazione delle domande

Le domande di partecipazione devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, tramite il sito http://webtelemaco.infocamere.it dalle ore 11.00 del 9 maggio 2022 fino alle ore 12.00 del 17 giugno 2022 (salvo esaurimento anticipato delle risorse).

Per l’invio telematico è possibile accedere tramite il sito  http://webtelemaco.infocamere.it con SPID, CNS o CIE o attraverso le credenziali rilasciate precedentemente al 28 febbraio 2021 e completare la registrazione seguendo le indicazioni ricevute alla mail indicata.

Chiarimenti e assistenza sui contenuti del Bando e sulla procedura di presentazione domande scrivere a imprese@lom.camcom.it; Problemi tecnici di natura informatica – Infocamere tel. 049.2015215.

Fonte e Normativa Per maggiori informazioni e approfondimenti:

Bando digital export 2022

Makeover – orologi da scrivania

Stile unico e utilità innata, ogni orologio non è un semplice complemento d’arredo ma una parte importante di stile che può divenire protagonista di uno spazio. Gli oggetti di punta della rubrica di oggi sono gli orologi da scrivania che esprimono carattere e originalità. Quadranti minimal o dai decori originali, dalle linee armoniche o squadrate, in questa sezione potrete trovare l’orologio dallo stile moderno che scandirà le ore della vostra giornata.

ALESSI – CRONOTIME

Cronotime, ideato da Pio Manzù nel 1966, è oggi riprodotto per la seconda volta. Questo classico del design dalle linee eleganti sarà l’ideale in ufficio o su una scrivania. Giocoso, Cronotime ruota su se stesso per permettervi di avere sempre l’ora a portata di mano!

Cronotime

DIAMANTINI & DOMENICONI – IPNO

Ipno, orologio da tavolo, deve il suo nome al moto oscillatorio quasi ipnotico con cui segna il tempo. La presenza di un pendolo interno utilizzato come bilanciere dà alla cassa un moto perpetuo e trasforma Ipno in un orologio a “dondolo”. Quasi un’evoluzione contemporanea – semplicemente più ironica, dinamica e creativa dell’orologio a pendolo di altri tempi, finalmente in grado di muoversi nell’aria e di assecondare il proprio moto armonico in piena libertà.

Ipno

GEORG JENSEN – HK CLOCK

Questo ingegnoso supporto può convertire qualsiasi orologio o stazione meteorologica Koppel 10 cm da appeso al muro a montato sulla scrivania o sullo scaffale. Facile da usare, tiene l’orologio in una leggera angolazione per una visione più comoda. Nel corso del ventesimo secolo, Henning Koppel è diventato un nome leggendario nel movimento modernista danese, creando pezzi senza tempo ed eleganti per Georg Jensen. La sua argenteria, gli orologi, le posate e i vasi mantengono l’aspetto originale. La base è realizzata in plastica ABS ed è adatta a qualsiasi orologio, stazione meteorologica, igrometro o termometro Koppel da 10 cm prodotto dal 2007.

HK Clock

KARLSONN – INNATE

Questa moderna sveglia di Karlsson colpisce per il suo aspetto moderno ed essenziale e il in legno. Dallo schermo rotondo puoi leggere l’ora in un secondo. Facile da usare, tiene l’orologio in una leggera angolazione per una visione più comoda.

Innate

LEFF AMSTERDAM – FELT TWO

Come accompagnamento al suo primo progetto, Sebastian ha disegnato il feltro due. Questo orologio è una reinterpretazione del precedente orologio da parete in feltro; il diverso approccio di funzione, materiale e forma porta ad un orologio iconico che può stare in piedi da solo. Se osservata da vicino, la consistenza del feltro pressato diventa visibilmente evidente come un abbinamento perfetto con la copertina posteriore in bambù.

Felt Two

PUIK – CLORK

Pratico e piacevole alla vista, Clork rappresenta il meglio del design olandese. La combinazione di sughero e metallo bianco crea un eccitante contrasto, mentre l’intelligente composizione di questo orologio in sughero – un cerchio perfetto sospeso all’interno di un telaio in sughero, che poggia saldamente sul bordo – bilancia lo stile con la stabilità.

Clork

QLOCKTWO – TOUCH

QLOCKTWO TOUCH è un orologio da tavolo di precisione con funzione di allarme. Inoltre, visualizza l’ora con una matrice di lettere, scandendo l’ora in parole. Oltre al suo formato compatto, il semplice funzionamento di QLOCKTWO TOUCH lo rende un popolare oggetto di design. Basta toccare l’involucro per controllare le funzioni chiave come la modalità Night-Touch, la disattivazione dell’allarme e la modalità snooze. Il coperchio frontale è tenuto in posizione da magneti e può essere facilmente cambiato. QLOCKTWO TOUCH è disponibile con frontali in acrilico colorato lucido o con frontali in acciaio in sei versioni e parla oltre 20 lingue.

Touch

VITRA – CONE CLOCK

I numerosi accessori per la casa creati da George Nelson comprendono una varietà di orologi da tavolo. Rappresentando una selezione di questi modelli classici, gli orologi da tavolo offrono un’alternativa rinfrescante agli orologi convenzionali. Dotati di movimenti al quarzo di alta qualità, gli orologi combinano una precisione affidabile con il fascino decorativo. CONE CLOCK è un orologio da tavolo in poliuretano, parte della collezione Desk Clocks

Cone Clock

VITRA – NIGHT CLOCK

L’orologio Night Clock di Vitra attira l’attenzione per l’unione di ottone nero oppure oro e di un simpatico quadrante. I movimenti al quarzo di alta qualità e i particolari attentamente progettati rendono Night Clock un orologio affidabile ed un affascinante oggetto decorativo.

Night Clock

Questa è la nostra selezione di orologi moderni e di design da scrivania ma ora attendiamo le tue idee e i tuoi suggerimenti per ispirarci e per riempire le nostre giornate lavorative e l’ambiente in cui passiamo gran parte del nostro tempo di bellezza e innovazione. 

I podcast

La scena dei podcast è esplosa negli ultimi anni, con l’audio che è diventato un mezzo sempre più popolare per condividere informazioni, narrazione da parte di esperti, media e persino marchi. 

Milioni di ascoltatori felici degli auricolari si abbonano e si sintonizzano sui migliori podcast settimanalmente o anche ogni giorno per ascoltare (e spesso divorare) ciò che i “narratori” hanno da dire.

Riempire il silenzio, lasciarsi ispirare e ricreare l’energia di un ambiente creativo e produttivo scaricando un podcast da ascoltare mentre lavori a volte è indispensabile. 

Per molte persone il rumore di fondo aiuta ad aumentare la concentrazione e a far volare le ore più velocemente, soprattutto se stai lavorando su qualcosa di manuale (come compilare un foglio di calcolo ripetitivo). Ascoltare un podcast è un ottimo modo per passare il tempo mentre ti diverti, aggiornandoti sulle notizie o imparando qualcosa di nuovo.

L’audio offre una soluzione a mani libere per tenere il dito virtuale al passo con notizie, intrattenimento, cultura e altro in movimento, quindi sia che tu stia cercando di imparare, amare o ridere ad alta voce quando nessuno sta guardando, puoi sempre decidere come suona il tuo ‘ufficio’: qualcosa di educativo, stimolante o degno di rumore bianco? Dipende da te. 

Coworking Lab ha deciso di proporre a chi ci segue i nostri podcast preferiti, quelli che ascoltiamo anche noi, quelli di tendenza e quelli più divertenti che reputiamo possano esservi di spunto per riempire i momenti troppo… silenziosi.

Non ti spoileriamo nessun titolo in anteprima! Ti diciamo solo che tratteremo diversi temi e argomenti, come ad esempio il benessere del corpo e della mente, la cultura e il tempo dedicato allo studio, la cronaca con i salotti più famosi, il crime, la musica, il cinema e tanto altro!

Seguici sul nostro profilo Instagram @coworkinglabmilano per scoprire cosa abbiamo in serbo per te!

Inoltre, siamo curiosi di ascoltare anche i tuoi suggerimenti! Scrivici in direct le tue proposte e sarai ri-condiviso.

La schiscetta di Maggio

Siete pronti a sperimentare una nuova ricetta per la schiscetta di maggio perché non volete rinunciare a un buon piatto nemmeno quando siete sul posto di lavoro?

Per questo mese che sa ancora di primavera abbiamo scelto come verdure di stagione gli asparagi dai noti benefici depurativi e drenanti, le zucchine ricche di acqua ed indicate nelle diete ipocaloriche e le uova di quaglia ricche di fosforo, calcio, potassio, proteine e vitamine. 

I prodotti di stagione, infatti, garantiscono il meglio delle proprietà di ciascun frutto e di ciascun ortaggio: non hanno bisogno delle forzature chimiche per maturare. E ciò incide anche sul sapore ed essendo di periodo costano anche meno. Infine, rispettare le stagioni è una piccola scelta ecologica per esempio: si riducono gli effetti inquinanti dei trasporti o il massiccio consumo di combustibili fossili per riscaldare le serre.

Ma ora andiamo sul concreto e descriviamo questa ricetta facile e gustosa.

Crostoni di pane nero con asparagi e uova di quaglia

Ingredienti per 2 crostoni:

  • 2 fette di pane nero o multicereali
  • 2 uova di quaglia
  • 100 g di asparagi
  • 10 g di parmigiano grattugiato
  • mezzo scalogno
  • olio extravergine di oliva, sale e pepe q.b.
  • formaggio spalmabile q.b.

Preparazione:

Per prima cosa pulite gli asparagi eliminando la parte in fondo più coriacea e lavateli accuratamente.

Se avete l’asparagiera, cuoceteli per una decina di minuti. In alternativa potete dividere i gambi dalle punte: sbollentate i primi per 10 minuti in acqua bollente e cuocete le punte al vapore per 3 minuti, devono rimanere croccanti.

In una padella fate rosolare lo scalogno tritato finemente con un filo di olio evo, unite i gambi degli asparagi tagliati a pezzetti e fate insaporire. Salate e pepate. Mettete i gambi con il loro fondo di cottura in un mixer, aggiungete il parmigiano, se volete un cucchiaino di formaggio spalmabile e frullate fino a ottenere una crema liscia. Regolate di sale e pepe.

Fate tostare le fette di pane in forno a 200° per circa 7-8 minuti.

In un padellino fate scaldare un filo di olio evo quindi rompete le quattro uova di quaglia e fatele cuocere per un minuto (il tuorlo dovrà restare morbido come nel classico uovo al tegamino).

Componete i crostoni: mettete su ogni fetta di pane uno strato di formaggio spalmabile, uno di crema, una o due punte di asparagi tagliate a metà per il lungo e un ovetto di quaglia ben caldo. Terminate con una bella macinata di pepe nero.

Zucchine grigliate con riso basmati e riso rosso

Ingredienti:

  • 1-2 zucchine
  • 80 g riso basmati e rosso
  • 1 spicchio d’aglio 
  • menta o prezzemolo (a seconda dei gusti)
  • sale grosso
  • olio extravergine d’oliva

Preparazione:

Lavate bene le zucchine e togliete le due estremità.

Tagliate le zucchine nel lato lungo a fette abbastanza sottili.

Mettete le zucchine tagliate su un piatto e cospargetele con sale grosso.

Lasciate riposare per 10 minuti le zucchine in modo da togliere l’acqua di vegetazione.

Mettete in una ciotolina l’olio extravergine di oliva, l’aglio e la menta o il prezzemolo ed emulsionate.

Togliete dalle zucchine il sale grosso.

Fate scaldare una bistecchiera, una padella antiaderente o anche il barbecue e mettete a cuocere le fette di zucchine per qualche minuto per lato.

Togliete le zucchine dal fuoco e mettetele ben allargate su un piatto.

Condite con l’olio aromatizzato.

Per il riso:

portate a bollore l’acqua aggiungete poco sale e procedete con la cottura.

Scolate

Aggiungete un filo d’olio.

E ora… diteci la vostra! 

Attendiamo le vostre recensioni su questa Schiscetta di Maggio e le foto dei vostri risultati su Coworking Lab Milano

Se ti sei perso la nostra “schiscetta di Aprile” clicca qui.