Catherine Roussel (traduttrice)

Sono francese di nascita e milanese d’adozione 🙂

Sono arrivata in Italia nel 99, quando lavoravo nell’ufficio commerciale Export di Brunello Cucinelli a Perugia. Lì ho conosciuto il mio futuro marito, con cui poi ci siamo trasferiti a Milano e nel 2012 sono diventata freelance.

La mia grande passione è…studiare! 

Sto finendo il 5° anno di giurisprudenza che frequento a distanza con un’università di Parigi, dopo essermi laureata in precedenza come traduttrice.

Amo molto Lambrate, è un quartiere vivo che conserva ancora lo spirito di una volta. 

Mi piace molto che ci sia anche un teatro qui vicino (in Piazza Leonardo) e fra i miei negozi preferiti c’è la gelateria artigianale “Tra le righe”: bella e… buona!

Raccontaci del tuo lavoro! In cosa consiste? Perché hai scelto questa professione? Come si svolge una tua giornata lavorativa-tipo?

Mi occupo di traduzioni da e per il francese sia in ambito moda che legale, ecco perchè ho deciso di specializzarmi ulteriormente con la laurea in giurisprudenza.

È un lavoro sia tecnico che creativo che mi piace molto.

Dall’anno scorso insegno anche traduzione allo IULM nel corso di laurea magistrale.

Le mie giornate iniziano presto e finiscono tardi perchè cerco di conciliare lavoro, studio e famiglia. Abitare a 200 mt dal Coworking è una grande risorsa, perché mi permette di avere il mio spazio e soprattutto di condividerlo con altri professionisti, che per me è molto stimolante.

Raccontaci della tua esperienza in Coworking Lab! Cosa ti ha portato a scegliere questo coworking? Da quanto lavori qui? Quali sono le cose che apprezzi di più?

Per 3 anni ho lavorato da casa ma poi ha iniziato a diventarmi stretta, anche perchè non sempre era facile mettere un confine fra orari lavorativi e tempo per la famiglia, quindi ho cercato su Google e da 5 anni sono felicemente parte della community di Coworking Lab.

Qui è come avere dei colleghi, ma solo con i lati positivi!

Ci sono molte occasioni di confronto e scambio, ma poi ognuno è completamente libero e autonomo nel proprio lavoro.

L’ambiente è molto bello e fa sempre un’ottima impressione anche sui clienti che ricevo nelle sale riunioni.

Raccontaci delle opportunità di business che si sono create, o che ti piacerebbe creare, nella community! Hai già sviluppato dei progetti di business con altri coworkers? Come sono nati? Come si sono evoluti? Vedi altre possibilità di sviluppo con altri coworkers? 

Ho indirizzato con molto piacere conoscenti e amici da altri coworkers, non solo per gli ottimi rapporti ma anche perchè vedo quotidianamente come lavorano, quindi sono sicura di consigliare bene.

Recommended Posts